Creiamo un sito sul nostro PC: i siti web in locale

Facebook
Twitter
LinkedIn

Oltre a comprare un hosting e sviluppare il nostro sito on-line è possibile crearlo e svilupparlo direttamente sul nostro PC, in modo tale che solo noi possiamo vedere il lavoro che facciamo. Questa tipologia di sviluppo si chiama ‘sviluppo in locale’.

Perché creare siti in locale

Quando si realizza un nuovo sito o si fanno attività di manutenzione su un sito esistente è sempre una buona norma effettuare le attività sul proprio computer in locale, senza andare ad operare direttamente sul server web remoto. I vantaggi sono molti: avere un ambiente di sviluppo in locale può facilitare e velocizzare il processo di sviluppo ma può anche fornire un ambiente di test fondamentale per gli sviluppatori per testare nuove idee, design, concetti, temi e plugins.

Gli strumenti per lo sviluppo di siti in locale sono oggi fondamentali per creare rapidamente server che replicano le funzionalità di un server hosting sulla macchina locale (sul tuo computer, per intenderci).

Server locale

Per poter sviluppare il nostro sito in locale, necessitiamo anzitutto di un server locale. Un server locale è un ambiente web ospitato sul tuo computer che consente di replicare l’ambiente di un server web e rispondere alle chiamate HTTP di un browser. In sostanza, una volta configurato il server locale, basta andare nella barra degli indirizzi del browser, digitare un indirizzo e raggiungere un sito che è… sul tuo computer. Questi siti Web sono tecnicamente “offline” e pertanto non sono accessibili ad altri utenti pubblicamente attraverso la rete Internet ma solo da te (o all’interno della tua rete locale, LAN).

Per sviluppare un sito WordPress (ma anche per altri CMS) in locale occorre tecnicamente replicare uno stack LAMP, acronimo che indica il sistema operativo (Linux), il server web (Apache), il database (MySQL) e il linguaggio di programmazione con cui sviluppare la particolare applicazione web (PHP).

Questi componenti formano la specifica infrastruttura (stack, appunto) con cui il server risponde dinamicamente alle richieste HTTP. Di server locali LAMP (il cui approfondimento è rimandato ad un altro articolo specifico) ne esistono diversi, tra cui i principali che sono: XAMPP, MAMP e WAMP; il cui download è consigliabile farlo sui siti ufficiali!

CMS

Oltre al server locale abbiamo bisogno di un CMS. Nel caso specifico farà riferimento a WordPress, ma come già accennato il riferimento è a qualsiasi CMS. Per poter dunque avere WordPress sul nostro PC andiamo su wordpress.org. A questo punto saremo pronti a sviluppare il nostro sito in locale il cui procedimento verrà